Obiettivo casa

L’emergenza casa è oggi la vera emergenza sociale. Pur nella difficoltà di reperire fondi per la realizzazione di nuovi alloggi, e anche grazie al Piano casa del Governo Renzi, la Regione Toscana è riuscita:

  • stanziare 25 milioni di euro per ampliare il numero di nuove case popolari mediante l’acquisto di alloggi invenduti, senza consumare nuovo suolo e rendendo subito disponibili nuove abitazioni.
  • a creare un fondo immobiliare, finanziato dalla Regione Toscana, con 5 milioni di euro, per favorire investimenti privati e realizzare centinaia di alloggi destinati a cittadini che hanno un reddito troppo alto per le case popolari ma troppo basso per le case sul mercato immobiliare.
  • a sostenere l’affitto con 8 milioni di risorse regionali che si aggiungono a quelle statali. Quasi 22.000 contributi erogati.
  • a creare un fondo per aiutare chi è in difficoltà momentanea e non riesce pagare l’affitto: nel 2014 sono state impiegati circa 7,7 milioni di euro tra risorse regionali e statali. E sono state aiutate oltre 1631 persone.
  • a riformulare nuove regole per l’assegnazione delle case popolari: almeno 5 anni di residenza in Toscana, rispetto della legalità, nessun’altra proprietà di beni immobili e nessuna auto di grande valore. Precedenza nei punteggi per la presenza di anziani o disabili in famiglia.
  • a sostenere l’affitto dei giovani. Con27,4 mln. attivati dal 2011, la Regione Toscana ha aiutato i giovani toscani, dai 18 ai 34 anni, nel loro percorso di autonomia, con contributi della durata di tre anni per il pagamento mensile dell’affitto (regolare contratto).

Newsletter

Scrivi la tua idea

Scrivi la tua idea per Firenze

stefania@stefaniasaccardi.it