Lotta alla povertà e aiuto all’inserimento sociale

Oggi purtroppo la povertà affligge un numero crescente di famiglie e di lavoratori. Ho promosso progetti destinati non solo all’inserimento lavorativo (Progetto Polis) ma anche al rafforzamento delle attività delle cooperative sociali. Utilizzeremo per questo le risorse del fondo sociale europeo per circa 150 milioni fino al 2020.

Ho riconfermato circa 5 milioni di euro per il prestito sociale per circa 2000 domande finanziate. Lotta alla povertà alimentare: come primo atto abbiamo rifinanziato il banco alimentare e abbiamo proseguito il progetto Mercafir, realizzato nel Comune di Firenze, per il recupero del cibo invenduto. Abbiamo fatto un accordo con le mense universitarie e con la mensa della Regione Toscana per utilizzare i pasti non consumati. Destineremo 1,5 milioni di euro del fondo di solidarietà proprio alla povertà alimentare.

  • Progetto “PiedeLibero”, grazie alla Cooperativa Ulisse, detenuti ed ex detenuti delle carceri fiorentine hanno lavorato per riciclare le biciclette abbandonate creando oggetti unici.
  • Giglio Verde 12 inserimenti lavorativi (tra cui uno dei ragazzi senegalesi feriti nel dicembre 2011) in 10 giardini monitorati.
  • Progetto Mercafir con il recupero di alimenti altrimenti sprecati ha visto l’apertura di 8 punti di distribuzione del cibo, 160.000 kg di prodotti ritirati e 970 persone aiutate.
  • Progetto mense diffuse (inizio 2013), alle 2 mense storiche di via Baracca e Santissima Annunziata sono stati aggiunti 8 nuovi punti: 800 persone al giorno, dal 2009 sono 5.000 con circa un milione di pasti. 100 pasti al giorno destinati a famiglia in difficoltà
  • Progetto Polis per il reinserimento di persone disabili e a rischio marginalità attraverso lavori in giardini pubblici. Il progetto, nato nel 2012, ha coinvolto 966 persone seguite, 260 aziende contattate, 749 progetti attivi, 300 inserimenti lavorativi.

Newsletter

Scrivi la tua idea

Scrivi la tua idea per Firenze

stefania@stefaniasaccardi.it